Nemo

Sta mattina sonavo che ero Capitano Nemo
la mia base subaquattico era d’avanti
l’aquario di Livorno della mia
fanciulezza li dove ci sono
quelle grande marcia

piedi barocco
che
diventano
spettacolare
quando ce una
tempesta sul mare
invernale e le onde

buttano l’aqua salata per tutto

con grande gusto e brontolare come
il dio Nettuno molto arabiato; ma dove e il
mio commando, i miei marinai chi sono in un contratto di suicidio
con me per andare a affogare al fondo prima di tornare a civilizasione…
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *